Scuole Secondarie di Secondo Grado

MOSQUITOS”: LA SCUOLA AIUTA LA RICERCA

PERCORSO EDUCATIVO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

Negli ultimi decenni, la globalizzazione ha portato alla diffusione in Italia ed in Europa di specie esotiche di zanzara tra cui la zanzara tigre (Aedes albopictus). I cambiamenti climatici hanno invece favorito l’aumento esponenziale della densità delle specie di zanzara presenti in Italia (esotiche e autoctone). Il mondo della ricerca è coinvolto, a vari livelli, nello studio di questo fenomeno.

Per coadiuvare il lavoro dei ricercatori nel raccogliere un maggior numero di dati, ogni cittadino può aderire al progetto di Citizen science e dare il proprio contributo segnalando, nella propria città, la presenza di siti riproduttivi, di individui adulti e l’entità della molestia nei confronti dell’uomo.

STRUTTURA DEL PROGETTO

Docenti e studenti sono invitati a diventare dei “Citizen Scientist” collaborando con i ricercatori per la racconta di dati sulla presenza di zanzare nei pressi della scuola.

Per fare ciò si propone loro un pacchetto didattico-scientifico costituito da 2 lezioni teorico/pratiche in cui alla classe si forniscono i concetti base su zanzare, su Citizen science e su tecniche di raccolta dei dati scientifici. Successivamente viene effettuato il campionamento secondo protocollo, raccogliendo dati sul numero di individui, sui siti di riproduzione e sulle punture. Tutto il lavoro viene documentato dagli studenti utilizzando modalità e strumenti a loro più idonei (power point, relazione scritta, rappresentazione grafica, video, foto, disegno, fumetti).

I campioni raccolti durante il monitoraggio verranno conservati e spediti al Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive della Sapienza di Roma.

Il progetto può essere svolto, a scelta, con lezioni presso la scuola o a distanza. Prima di iniziare il percorso educativo, tutti i docenti di riferimento verranno coinvolti in un breve corso di formazione on-line di massimo 2 ore, per permettere loro di conoscere meglio gli argomenti affrontati durante le attività, per capire come effettuare il campionamento e come usare l’app “Mosquito Alert”.

TARGET: scuola secondaria di II grado

Per chi sceglie l’opzione “presso la scuola”

Un entomologo si recherà presso la scuola ed effettuerà la lezione in classe e l’attività sul territorio

Per chi sceglie l’opzione “a distanza in modalità on line”

Un entomologo effettuerà delle lezioni a distanza utilizzando una piattaforma che potrà essere scelta dalla scuola aderente (meet, zoom, classroom, ecc.).

DURATA: 2 ore ad incontro

PRERIODO DI SVOLGIMENTO: il progetto è attivo da marzo ad ottobre (periodo riproduttivo della zanzara)

AMBITI DISCIPLINARI: Scienze, Matematica, Lingua straniera

COMPETENZE TRASVERSALI: competenze digitali, competenze sociali e civiche, imparare ad imparare, competenze comunicative, spirito d’iniziativa

PAROLE CHIAVE: zanzara, biodiversità, ciclo vitale, siti riproduttivi, monitoraggio ambientale, Citizen science, controllo infestanti urbani, fotografia, applicazioni.

OBIETTIVI FORMATIVI:

  • approcciarsi al metodo scientifico acquisendo elementi fondamentali che caratterizzano la ricerca scientifica (sperimentazione, mappatura e raccolta dati);
  • incoraggiare la formulazione di ipotesi e spiegazioni;
  • sviluppare le capacità di osservazione e di concentrazione;
  • sviluppare competenze digitali;
  • acquisire una coscienza critica e consapevole;
  • sviluppare il senso di responsabilità;
  • imparare a documentare il lavoro svolto (scrittura di testi, fotografie, video, etc.).

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO:

  • acquisire conoscenze di base sulle diverse zanzare presenti in Italia distinguendo tra specie autoctone e invasive;
  • acquisire conoscenze di base sulle norme igieniche principali per la prevenzione di malattie virali a trasmissione vettoriale e trasmissione uomo-uomo (Es. coronavirus);
  • imparare i concetti base per effettuare un monitoraggio scientifico;
  • la scienza del cittadino, definizione ed esempi;
  • presentazione del progetto di Citizen science “Mosquitos”;
  • famigliarizzare con l’app “Mosquito Alert”;
  • utilizzare il sito www.allertazanzarevirus.com e i suoi contenuti.

KIT SCIENTIFICO

Il kit viene consegnato alle classi da un operatore didattico all’inizio delle attività o inviato direttamente a scuola. Il kit contiene al suo interno i materiali per il campionamento scientifico (ovitrappole, supporti per l’ovodeposizione, schede raccolta dati etc.)

ATTIVITÀ CON LA CLASSE

Prima lezione: il progetto “Mosquitos

  • presentazioni e questionario di inizio progetto
  • presentazione progetto “Mosquitos
  • definizione e storia della Citizen Science, esempi di progetti, i dispositivi tecnologici e le diverse piattaforme
  • biologia ed ecologia delle principali zanzare (autoctone e alloctone) presenti in Italia e in Europa e cenni al loro ciclo vitale.
  • riconoscimento delle uova appartenenti alle diverse specie e degli individui adulti (differenze maschio/femmina)
  • malattie trasmissibili all’uomo e agenti patogeni
  • modalità di trasmissione (vettore-uomo o uomo-uomo) e norme igieniche da adottare
  • presentazione dell’app digitale “Mosquito Alert”
  • scelta dell’area di studio e delle modalità di campionamento (divisione dei compiti all’interno della classe)
  • impostazione del foglio di raccolta dati scientifici per la conta di uova e adulti catturati

USCITE SUL TERRITORIO

Le uscite dovranno essere effettuate entro pochi giorni dalla lezione in classe e verranno gestite, in autonomia dall’insegnate, previa formazione.

POSIZIONAMENTO TRAPPOLE

La classe viene divisa in gruppi e per ogni sito di campionamento i gruppi dovranno:

  • compilare le schede di campo (una per trappola posizionata) con geolocalizzazione delle trappole
  • fotografare i siti prescelti (cespugli, siepi, tronchi d’albero, muretti di recinzione, ecc.)
  • posizionare le trappole con relative listelle per l’ovodeposizione
  • posizionare le trappole a colla per la raccolta di individui adulti
  • fotografare, se possibile, gli individui adulti presenti nelle vicinanze
  • quantificare e fotografare l’eventuale molestia individuando il numero di punture

RITIRO TRAPPOLE

Per ogni sito di campionamento gli stessi gruppi dovranno:

  • ritirare le listelle presenti all’interno delle ovitrappole e le trappole a colla
  • completare le schede di campo (una per trappola posizionata)
  • effettuare delle interviste a passanti e/o a residenti in prossimità dei siti di raccolta
  • fotografare, se possibile, gli individui adulti presenti nelle vicinanze
  • quantificare e fotografare l’eventuale molestia individuando il numero di punture

Secondo incontro: analisi dei dati e documentazione

  • conta e riconoscimento delle uova depositate sulle listelle
  • classificazione degli individui adulti catturati con le trappole a colla
  • analisi dei dati raccolti e caricati sulla App “Mosquito Alert”
  • preparazione dei campioni per la spedizione
  • inserimento dati nel foglio di raccolta elaborazione dei dati (grafici-statistica)
  • esposizione dei lavori di documentazione svolti dai diversi gruppi (power point, relazione scritta, rappresentazione grafica, video, foto, disegno, fumetti)
  • conclusioni finali e questionario di fine progetto

Si potrà contattare l’operatore per avere un supporto tecnico sul lavoro svolto fino a quel momento

SUGGERIMENTI DI APPROFONDIMENTO
Per saperne di più sull’argomento, si consiglia ai docenti di mettersi in contatto con il proprio Comune e con Azienda Sanitaria Locale, in modo tale da capire se e come vengano effettuate le attività di disinfestazione nel proprio territorio e approfondire il tema delle malattie trasmissibili all’uomo da parte delle zanzare, quali siano le norme igieniche da applicare per gestire il contagio ed eventuali cure possibili.